Rinoplastica Roma

Rinoplastica Roma

La rinoplastica, nota anche come chirurgia di rimodellamento del naso, è uno degli interventi più richiesti in chirurgia estetica. La rinoplastica consente di modificare la forma e le dimensioni del naso migliorando l'armonia del viso senza però stravolgere la sua fisionomia.

Finanziamento senza busta paga

Questo intervento si può effettuare con finanziamento senza busta paga

 

Il dottor Luigi Catania è esperto in interventi di rinoplastica, applica sempre le più avanzate tecnologie al fine di raggiungere il giusto risultato. L’obiettivo non è diminuire o aumentare, ma armonizzare.

La nostra equipe opera in una Prestigiosa clinica romana.

Rinoplastica Roma

Rinoplastica Gold Standard: Dimissione in 2 ore Recupero completo in 24 ore

Tabella Procedure e costi per la Rinoplastica

Costo tutto incluso

€ 2.990
49,90/mese

Durata intervento

60/90 minuti

Dimissione

90/120 minuti dalla fine dell'intervento

Anestesia

Anestesia generale

Tempi di recupero

Recupero completo in 24 ore

 
afterbefore
Intervento di rinoplastica con correzione di gibbo nasale - Prima e Dopo

Prima di un intervento, bisogna dare molta importanza alla preparazione e all’interpretazione dell’esigenza del paziente.

La pianificazione di un intervento di rinoplastica è fondamentale, perché sono diversi i fattori da tenere in considerazione: i riferimenti estetici standard saranno adattati alle specifiche forme, lineamenti e dimensioni del naso e del viso del paziente.

La rinoplastica è da intendersi come il cambiamento di una struttura anziché la riduzione della stessa. Quindi le proporzioni e le caratteristiche del naso, peculiarità di ciascuno di noi, devono essere valutate attentamente prima di effettuare l'intervento. Il Dottor Luigi Catania studierà approfonditamente insieme al paziente l’impatto che diverse forme e interventi potranno avere sul suo viso dando la priorità, appunto, all’armonia.

Con il miglioramento della tecnica in più di trent’anni di esperienza, e una profonda conoscenza dei comportamenti, delle limitazioni e delle reazioni dei tessuti, le considerazioni estetiche vengono trasferite nel risultato chirurgico.

L’obiettivo principale è evitare le rinoplastiche secondarie, ovvero interventi “riparatori” in cui si adottano dei correttivi per sistemare i risultati di interventi precedenti che non soddisfano le aspettative dei pazienti.

Le rinoplastiche secondarie sono casi particolarmente importanti, in cui bisogna risolvere eventuali problemi creati da interventi precedenti con errori tecnici ripetuti.

Intervento di rinosettoplastica a Roma -
                Prima
Prima
Intervento di rinosettoplastica a Roma -
                Dopo
Dopo
Intervento di rinosettoplastica a Roma - Prima e dopo
Intervento di correzione naso aquilino - Prima
Prima
Intervento di correzione naso aquilino - Dopo
Dopo
Intervento di correzione naso aquilino - Prima e Dopo
Intervento di rinoplastica secondaria a Roma -
                Prima
Prima
Intervento di rinoplastica secondaria a Roma -
                Dopo
Dopo
Intervento di rinoplastica secondaria a Roma - Prima e dopo
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Prima
Prima
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Dopo
Dopo
Intervento di rinoplastica a Roma - Prima e dopo
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Prima
Prima
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Dopo
Dopo
Intervento di rinoplastica a Roma - Prima e dopo
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Prima
Prima
Intervento di rinoplastica a Roma -
                Dopo
Dopo
Intervento di rinoplastica a Roma - Prima e dopo

Quali sono i fattori che influenzano i risultati dell’intervento di rinoplastica?

  1. Tipologia cute che può essere spessa, sottile, etc...
  2. Il grado di deformità del naso rispetto al risultato prefissato
  3. Il tipo di deformità del naso: in base a questo si pianifica un risultato raggiungibile

Quali sono le tecniche chirurgiche utilizzate per l’intervento di rinoplastica?

Rinoplastica chiusa: prevede il rimodellamento delle strutture nasali dall’interno delle narici, senza alcuna cicatrice esterna

Rinoplastica aperta: si interviene attraverso una minima incisione cutanea della columella

Come avviene la preparazione all'intervento di rinoplastica?

L’iter pre-operatorio serve al medico per conoscere lo stato di salute del paziente, infatti sarà necessario metterlo al corrente di tutte le informazioni relative a qualsiasi tipo di malattie avute, eventuali traumi o fratture subite al setto nasale e l’elenco dei medicinali di cui si fa uso.

Dopodichè si passerà alla descrizione di quelli che si percepiscono come difetti e che si vogliono modificare con l'intervento. Sarà il chirurgo a decidere il tipo di intervento adeguato all’esigenza del paziente, fornendo un accurato dettaglio sul tipo di risultato raggiungibile.

Quanto dura l’intervento di rinoplastica?

L’intervento dura in media un un'ora e quindici minuti. il tipo di anestesia, generale o locale, viene stabilito in base al tipo di intervento.

Dopo l’intervento

Dopo l’intervento di rinoplastica bisogna tenere alcuni accorgimenti come:

  1. Non fumare fino alla rimozione delle medicazioni, il fumo induce la vasocostrizione del microcircolo il cui buon funzionamento è indispensabile per una buona guarigione, è un agente irritante e un importante veicolo di batteri.
  2. Stare a riposo per qualche giorno
  3. Evitare per qualche settimana attività che aumentino la pressione sanguigna, quindi lavori di casa faticosi, intense sessioni sportive, sollevamento pesi.
  4. Evitare di soffiare il naso, se non dopo almeno una settimana e con molta delicatezza. Starnutire a bocca aperta.
  5. Non usare occhiali, soprattutto con montature spesse e pesanti.
  6. Non consumare alcolici per una settimana.
  7. Vietato masticare chewing gum.
  8. Mangiare cibi che non richiedono un’intensa masticazione.

Qualche piccolo accorgimento

  • Evitare per qualche settimana attività che aumentino la pressione sanguigna, quindi lavori di casa faticosi, intense sessioni sportive, sollevare pesi.
  • Non soffiare il naso, se non dopo almeno una settimana e con molta delicatezza. Starnutire a bocca aperta.
  • Non usare occhiali, soprattutto con montature spesse e pesanti.
  • Non consumare alcolici per una settimana.
  • Vietato masticare chewingum.
  • Mangiare cibi che non richiedano un’intensa masticazione.

Compila il form per avere maggiori informazioni